-Lettera ad un’anima.

Ciao,

Non sai chi sono, ma non importa, qui non ci sono nomi e non ci sono presentazioni, solo parole che spero ti possano arrivare.

Avrei voluto una lettera così in tanti momenti della mia vita, ma ora so che dovrò scrivermela da sola, e potrò dedicarla anche a te.

A te che lotti ogni giorno con un senso di inadeguatezza che senti pressarti come una roccia, a te che vivi sperando che un giorno tutto questo dolore passi, perchè è di dolore che si parla anche se non è visibile sulla tua pelle, anche se non ci sono ferite che possano essere toccate.

Tu che conosci cosa vuole dire sentirsi incompresi, non ascoltati, sottovalutati, e che sei stato violentato tante volte solo per sentire di più, per esternare ciò che provi. Tu che in questo mondo veloce e caotico continui a procedere, magari un po’ a pezzi, ma comunque con la determinazione che le cose prima o poi andranno meglio, che in fondo esiste sempre un’alba da guardare per ogni momento di buio.

Tu che vorresti più gentilezza, meno giudizi, più riflessione prima di usare le parole che spesso ti hanno fatto più male di uno schiaffo ben assestato. Tu che ti sei sentito tante volte sbagliato, inadatto, stordito lì dove il più forte mangia il più debole, ma per te basterebbe che ci si sentisse alla pari, perchè in fondo siamo tutti troppo diversi per essere messi in categorie. 

Tu che sai amare con tutto il tuo cuore, anche se hai paura, anche se quella corazza che hai costruito ti convinci sia utile, ma ogni santa volta la demolisci perchè non fai di tutta l’erba un fascio, e giudichi solo il male che ti è stato inflitto, e non la persona.

Tu che hai fiducia nel prossimo e spesso rimani fregato, che quando sei silenzioso allora sei scorbutico e chiuso, o quando ridi sei poco opportuno, tu che hai sempre una parola di conforto per chi ne ha bisogno ma mai per te stesso.

Perchè gli altri hanno potenziale ai tuoi occhi, e quasi ti arrabbi se non riescono a vederlo e ti sveneresti pur di mostrare loro quello che tu stesso vedi in modo così lampante: un valore che fai fatica a trovare dentro di te.

In fondo perchè tu dovresti valere qualcosa in un mondo che infligge punizioni a chi non calpesta gli altri per andare avanti? Un mondo così distorto da avvantaggiare la crudeltà? Tu non sei crudele, non sei meschino, non baratti te stesso nonostante a volte arrivi ad odiarti.

In fondo sarebbe così semplice cambiare atteggiamento, lasciare andare ogni sentimento buono e gentile, nasconderlo sotto chili di egoismo per controbattere quello ormai fin troppo presente intorno a te.

Ma tu sai che non è colpa delle persone, sei abbastanza consapevole da sapere che tutti abbiamo una storia interiore, tutti abbiamo un passato, e non giudichi.

Ma devi proteggerti. Devi farlo, ma bada bene non ti sto dicendo di cambiare: non ti sto dicendo di smettere di essere chi sei, ma di cominciare forse a capirlo.

Devi cambiare idea, su te stesso: ti sei concesso fin troppe volte di detestarti, ora direi che per Natale potresti metter in conto di cambiare strategia. 

Ora ascoltami con attenzione, perchè io ci sono passata e lo sto ancora attraversando:

Tu hai valore.

Tu hai potenziale.

Tu non sei i tuoi risultati, ma il percorso che decidi di intraprendere per raggiungerli.

Tu sei su questa terra per essere felice.


Sii gentile, ma anche con te stesso, sii generoso ma anche con te stesso, non perdere fiducia nel mondo, ma costruisci il tuo spazio personale.

Proteggiti senza tenere gli altri lontani, scegli le tue battaglie e non lesionarti da solo.

Sappi che so come ci si sente, ed è per questo che ti porto dentro di me come porto ogni singolo frammento di me stessa.

Tu sei straordinario.

Buon Natale.

A presto,

Anna Elisa

 

 

 

Advertisements

8 thoughts on “-Lettera ad un’anima.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s